Chimica verde

Per una riduzione dell’impatto ambientale

chimie-verte-2.jpgNata all’inizio degli anni 90, la chimica verde ha lo scopo di concepire prodotti e procedimenti chimici in grado di eliminare o ridurre l’impiego e la sintesi di sostanze potenzialmente negative per l’uomo e per l’ambiente. E’ definita da 12 principi, che noi siamo attenti ad applicare nello sviluppo e la messa in atto dei nostri processi.

L’APPLICAZIONE AI NOSTRI PROCESSI

substances-naturelles2.jpg

Applichiamo i principi di questa chimica « sostenibile » a tutte le nostre attività chimiche e le mettiamo in opera, quando possibile, dalla concezione al processo industriale finale. Essa si applica allo studio di tutti i nostri processi : estrazione vegetale, emisintesi, purificazione delle molecole, o sintesi organica. Il nostro obiettivo è di eliminare o ridurre alla fonte l’impatto ambientale dei processi.

Per fare questo, le nostre équipe di Gaillac lavorano su diverse innovazioni tecnologiche (colture cellulari vegetali, fluidi supercritici, intensificazione dei processi).

La nostra politica di scelta dei solventi

Abbiamo messo in atto, per esempio, una politica sulla scelta di solventi che permettano l’industrializzazione di processi dall’impatto nullo o limitato : la scelta dei solventi è quindi guidata dalle caratteristiche proprie di questi ultimi, ma anche dalla nostra capacità di riciclaggio o di rivalorizzazione a seguito dell’uscita del processo. Diminuendone il consumo realizziamo un guadagno ambientale ed economico.

Un cluster chimica verde nei Midi-Pyrénées

cluster_chimie_verte.pngL’Unione delle industrie chimiche dei Midi-Pyrénées ha lanciato dall’inizio del 2014 il suo cluster chimica verde che mette in relazione aziende e laboratori di ricerca per aiutarle a generare nuovi progetti d’innovazione rispettosi dello sviluppo sostenibile.

I Laboratoires Pierre sono co-fondatori di questo cluster.
Il Cluster Chimica Verde si presenta come uno strumento performante che permette di incrociare le filiere regionali con l’obiettivo di sensibilizzare i diversi attori e accompagnarli nell’acquisizione di una parte significativa dei mercati emergenti, che siano locali, nazionali o mondiali.