Conservare & Preservare le piante

La natura, campo di esplorazione da conservare

preservation-plantes.jpg

La natura è un favoloso campo di sviluppo e costituisce un tesoro da preservare : circa il 40% del nostro fatturato dipende, oggi, da risorse provenienti dalla valorizzazione del mondo vegetale. Oltre 220 specie vegetali sono utilizzate nei prodotti del gruppo, quasi 11000  specie vegetali e quasi 20000 esemplari di piante sono studiate nell’ambito di programmi di ricerca, e circa 1200 sono presenti nel nostro Conservatoire Botanique di cui il 40% protette. La conservazione del patrimonio vegetale è un pilastro portante del percorso Botanical Expertise Pierre Fabre.

Le nostre principali azioni

La nostra volontà di coniugare performance economiche e conservazione dell’ambiente e delle piante si traduce in:

  • Rispetto dei principi della Convenzione di Rio e delle normative locali in materia di accesso alla biodiversità
  • Rispetto della Convenzione sul commercio internazionale delle specie faunistiche e floreali spontanee a rischio d’estinzione (CITES)
  • Un orto Botnico a Soual (Tarn) certificato CITES dove sono presenti oltre 1200 specie, di cui il 40% protette
  • Per le piante non coltivabili, definizione di piani di gestione di raccolta per garantire la sopravvivenza della risorsa
  • Coltura essenzialmente Senza trattamentio fotosanitari chimici e, in alcuni casi, secondo le specifiche dell’agricoltura biologica. L’Avena Rhealba®, la pianta da cui è estratto il principio attivo di punta dei Laboratoires Dermatologiques A-Derma, è coltivata seguendo le citate specifiche
  • Proibizione dell’utilizzo di piante OGM
  • Stabilimento di estrazione e produzione di attivi a Gaillac (Tarn) certificato ISO 14 001, normativa di gestione ambientale
  • Utilizzo privilegiato di solventi « verdi » per la produzione dei nostri estratti
  • Azioni di conservazione, educazione e salvaguardia condotte dall’Institut Klorane
  • Partecipazione al recupero dell’orto botanico di Banyls-sur-mer (Pirenei Orientali)
  • Creazione dell’Arboretum di Ranopiso in Madagascar

Qualche cifra

approvisionnement-plantes.jpgApprovvigionamento, coltura ed estrazione

L’approvvigionamento del 99% delle piante utilizzate dal gruppo è priva di impatto sulla sopravvivenza delle risorse.

Il 90% delle piante utilizzate dal gruppo sono coltivate senza trattamento fitosanitario chimico (tra tutte le piante utilizzate dal gruppo quelle che rappresentano il maggior volume sono : Ruscus, Serenoa, Pervinca) o secondo le specifiche dell’agricoltura biologica.

Oltre 60 piante provengono dall’agricoltura biologica, tra cui :

  • l’Avena Rhéalba®, la pianta da cui è estratto l’attivo di punta dei Laboratoires Dermatologiques A-Derma, la calendula (gamma bebè) e il fiordaliso (gamma struccante occhi) che sono piante utilizzate dai Laboratoires Klorane,
  • l’argan utilizzato nella gamma Argane dal marchio Galénic,
  • il burro di karité utilizzato nella linea karité di René Furterer,
  • oltre il 90% dei volumi di piante estratti nel nostro stabilimento di Gaillac è riciclato (compostaggio)
  • il 77% dei processi di produzione di attivi vegetali utilizzano solventi verdi, ovvero di origine naturale o rinnovabile

Conservazione e salvaguardia

  • Numero di illustrazioni botaniche custodite nel Conservatoire botanique Pierre Fabre : 8000
  • Numero di piante conservate all’interno del Conservatoire botanique Pierre Fabre : 1200 specie circa di cui il 40% protette
  • Numero di specie conservate all’interno dell’Arboretum di Ranopiso : 350