28/08/2019

Data For Health, vincitore del 1° IA Health Challenge, inizia una fase di affiancamento all’interno della comunità Microsoft AI Factory

Parigi e Castres, 17 giugno 2019 - La start-up Data For Health, che ha partecipato al primo IA Health Challenge incentrato sul rilevamento dei melanomi a partire da immagini dermatoscopiche di nei, ha appena iniziato una fase di affiancamento all’interno dell’AI Factory di Microsoft presso la Station F. Per due mesi, sarà quindi seguita dalle équipe specializzate di Microsoft, con la supervisione dell’Hub Innovation Digital del gruppo Pierre Fabre e dei suoi esperti di studi clinici che sono all’origine del caso d’uso.   

La missione di Data For Health, all’interno del campus di start-up più grande del mondo, sarà quella di sviluppare un nuovo approccio algoritmico per la valutazione dell’eritema solare. Questo complesso caso d’uso era già stato sottoposto ai partecipanti dello scorso IA Health Challenge, svoltosi nell’ambito della e-Health Summer University nel mese di luglio 2018.

Il progetto, coordinato dalle équipe cliniche R&S di Pierre Fabre Dermocosmetica, ha l’obiettivo di migliorare gli attuali metodi di determinazione dei fattori di protezione solare e contribuire così all’ottimizzazione dei futuri fotoprotettori nella prevenzione del cancro causato dall’esposizione solare. 

Secondo il Centro Internazionale per la Ricerca sul Cancro (CIRC), un’agenzia legata all’Organizzazione Mondiale della Sanità, ogni anno si registrano 232.000 casi di melanoma maligno, di cui 55.000 con esito mortale. Il gruppo Pierre Fabre ha fatto della prevenzione e del trattamento del melanoma un asse prioritario in termini di innovazione, attraverso le sue competenze complementari in dermocosmetica (prevenzione con fotoprotettori), dermatologia medica (trattamento di lesioni pre-cancerose come la cheratosi attinica) e onco-dermatologia (ricerca e sviluppo di trattamenti per i melanomi gravi).  
Un’opportunità per Data For Health di immergersi nel cuore dell’ecosistema IA:

Data For Health contribuirà ad arricchire l’AI Factory con le sue competenze nel campo della salute e potrà beneficiare del sostegno delle start-up della comunità e dell’accompagnamento di Microsoft per quanto riguarda il Cloud e l’intelligenza artificiale. Siamo fieri di collaborare con il gruppo Pierre Fabre e il progetto Data For Health in questo percorso di co-innovazione, al centro della strategia di Microsoft - dichiara Anthony Virapin, Direttore dei programmi start-up di Microsoft Francia.

La giovane start-up, rappresentata dal co-fondatore Zyed Aouichaoui, conferma:  

Con Paul Tran e Adrien Tournillon, siamo lieti di essere entrati a far parte della Station F. L’ambiente e gli strumenti messi a disposizione da Microsoft saranno di inestimabile aiuto per le nostre ricerche e i diversi test associati. La problematica trattata ci mette davanti a numerose sfide, soprattutto di natura tecnica, per le quali metteremo in pratica le nostre conoscenze R&S in Machine learning e Deep learning, ma anche sfide di tipo tecnologico legate alla gestione e all’ottimizzazione delle risorse di calcolo. Ed è proprio in questo ambito che la nostra esperienza, associata all’ambiente Cloud di Microsoft, ci permetterà di offrire un contributo tecnico significativo alla prevenzione dei tumori della pelle.

Dal gruppo Pierre Fabre, Lina Autelitano, responsabile dei progetti digitali per la divisione farmaceutica che ha ideato queste due challenge dell’IA e della salute, aggiunge:

Siamo lieti di essere all’origine di questo progetto. In questo modo portiamo avanti la tradizione del gruppo nell’aiutare i giovani imprenditori a sviluppare i propri progetti d’innovazione nel campo della salute e diamo alle nostre équipe per lo sviluppo clinico l’opportunità di confrontarsi con l’ecosistema straordinariamente ricco della Station F su un asse terapeutico in cui i bisogni dei pazienti sono immensi.