Energia e risorse

Bilanci energetici

Nel 2010, abbiamo intrapreso le prime azioni con l’attivazione di un sistema di Free Cooling (sistema che utilizza l’aria esterna negli impianti di trattamento dell’aria per creare aria fredda, per una riduzione delle emissioni di circa 50 tonnellate di Co2 all’anno), l’ottimizzazione del funzionamento dei gruppi di raffreddamento che producono acqua ghiacciata (riduzione annua delle emissioni prevista: più di 1 tonnellata di Co2) e l’utilizzo di variatori elettronici a velocità variabile per adattare la portata di acqua fredda nel sito in base ai bisogni (attesa della riduzione delle emissioni di più di 9 tonnellate di Co2.

Nel 2011 abbiamo installato un sistema GTC (Gestione Tecnica Centralizzata) che permette di gestire i principali strumenti energetici (caldaie, CTA free cooling, aria compressa) in modo automatizzato, di mutuare le attrezzature di produzione di energia, di seguire i consumi e di adattane il funzionamento al livello dell’attività della fabbrica.

Consumo di carta

  • Nelle sedi francesi utilizziamo stampanti in rete e stampiamo in fronte/retro per ridurre di circa il 10% il consumo di carta (8 865 risme di carta) per una riduzione delle emissioni pari a 45 tonnellate di Co2 .
  • In Francia le nostre reti di Informazione Medica utilizzano i tablet per informare i medici di base e/o i medici specialisti sui nostri prodotti.
  • Abbiamo messo in opera un progetto di ottimizzazione degli invii postali, delle fatture e degli estratti conto. Questi documenti vengono raggruppati nella stessa busta e stampati in fronte-retro. Con più di 1.4 milioni di fogli e 200.000 buste, abbiamo ridotto il nostro impatto ambientale di 16 tonnellate di Co2 ogni anno

Consumo d’acqua

  • Più freddo con meno acqua
    Nel 2010 è stato installato un nuovo sistema di raffreddamento a nebulizzazione in sostituzione delle torri autorefrigeranti che ha permesso una riduzione del 10% del consumo di acqua nel sito di Soual, ovvero 8 000 m3 all’anno.
  • Ottimizzazione delle pulizie
    Abbiamo messo in atto un piano globale di risparmio dell’acqua. Il nostro stabilimento di Gien, ad esempio, riutilizza le ultime acque di lavaggio dei serbatoi di produzione nel primo ciclo di lavaggio successivo, riducendo così il suo consumo d’'acqua del 18% in 5 anni, ovvero 34000 m3.
  • Cambiamento dei processi di controllo degli aerosol
    Modificando il processo di controllo della sigillatura degli aerosol, il nostro sito di Châteaurenard ha diminuito del 20 % il suo consumo di acqua, ovvero 10 000 m3 all’anno.
  • Biotecnologie e mono-uso
    A Saint-Julien en Genevois, il nostro sito di ricerca sugli anticorpi monoclonali, è stato scelto di utilizzare materiali mono-uso. Questo ha permesso un risparmio dell' ’87% d'acqua rispetto ai processi classici che necessitavano di numerosi lavaggi e sterilizzazioni del materiale.