10/10/2019

I dipendenti di Klorane si impegnano a favore dell’ambiente offrendo una seconda vita agli oggetti promozionali del marchio!

Tolosa è conosciuta per la sua piazza del Campidoglio, per i mattoni rossi e per le canzoni di Claude Nougaro. Lo scorso mercoledì 21 agosto 2019, quasi 80 collaboratori del marchio Klorane del gruppo Pierre Fabre si sono invece dedicati a tutt’altre attività in questa città. Focus su un pomeriggio di attività responsabili in linea con l’impegno del marchio: Feel Good Act Good!


Raccolta dei rifiuti e riciclo di oggetti promozionali 

Lo scorso mercoledì, il marchio di trattamenti botanici Klorane ha proposto ai suoi team commerciali e marketing, riuniti in occasione di un seminario al termine del periodo estivo, di infilare un paio di guanti, di munirsi di sacchi della spazzatura... e di raccogliere rifiuti nel centro di Tolosa! Un’attività insolita, che ha permesso ai team di comprendere a fondo l’entità effettiva dell’inquinamento nelle città.

In seguito a questa iniziativa benefica svoltasi per le vie della Città Rosa, i team di Klorane si sono poi divisi in due laboratori per offrire una seconda vita ad alcuni oggetti destinati alla distruzione.  

Il 1° laboratorio consisteva nel riciclare oggetti promozionali in materiale scolastico. Così, 250 beauty case sono stati trasformati e donati al Centro dipartimentale dell’infanzia e della famiglia dell’Alta Garonna e ai Centri infanzia legati ai servizi sociali. Gli oggetti riciclati troveranno così un posto speciale negli zaini dei bambini sostenuti da queste 2 associazioni locali. Un’idea perfetta per il rientro a scuola dopo le vacanze!

Laboratorio “seconda vita” di oggetti promozionali del marchio Klorane, gruppo Pierre Fabre. Alcuni beauty case Klorane per bebè.

Il secondo laboratorio consisteva nel trasformare delle bottiglie di plastica usate in “giardini sospesi”.

“Lo scopo di questa azione è donare il giardino sospeso a una EPHAD (casa di riposo per anziani) della regione tolosana per decorarlo”, afferma Jeanne Chevillard, animatrice sulla prevenzione dei rifiuti dell’associazione La Glanerie, che affianca il marchio in occasione di questo laboratorio. 

Esempio di trasformazione di una bottiglia usata in un giardino sospeso da parte dei team Klorane del gruppo Pierre Fabre

Un modo divertente e concreto di “prendere coscienza”

Il coinvolgimento, l’energia e la motivazione dei partecipanti hanno permesso di avere un impatto concreto e positivo sui beneficiari, ovviamente, ma anche sui dipendenti del marchio. I team si sono sentiti utili e orgogliosi di essersi resi protagonisti di azioni responsabili e hanno anche rafforzato la loro volontà di continuare a lavorare per ridurre l’impatto dei prodotti del marchio sull’ambiente.