12/02/2019

Pierre Fabre presenta Green Native Expression: una nuova tecnologia brevettata di estrazione vegetale, 100% naturale ed ecosostenibile

Pierre Fabre annuncia il lancio di Green Native Expression, una nuova tecnica brevettata di estrazione naturale ed ecosostenibile. La messa a punto questo processo, che non prevede l’uso di acqua o di solventi aggiunti, ha richiesto all'azienda otto anni di lavoro di ricerca e sviluppo. Green Native Expression consente di estrarre la linfa pura delle piante e utilizzarla sotto forma di principi attivi nei prodotti cosmetici o nutraceutici (integratori alimentari). Il primo prodotto contenente un principio attivo estratto con Green Native Expression verrà introdotto nel mercato a marchio Klorane; il lancio è previsto per la metà di febbraio 2019 in Francia e a metà marzo nel resto del mondo.

Come funziona?

Per l'estrazione di principi attivi naturali con la tecnologia Green Native Expression, Pierre Fabre utilizza soltanto piante fresche non trattate. Le piante vengono sottoposte per un brevissimo intervallo di tempo a un’alta pressione e a forti variazioni di temperatura. Questo trattamento termomeccanico destruttura completamente le pareti vegetali della pianta e neutralizza gli enzimi, senza tuttavia deteriorare le molecole native presenti nella linfa. Le cellule della pianta fresca sprigionano così il loro contenuto grazie a questa procedura. La pianta rilascia l'acqua naturalmente presente al suo interno, che svolge la funzione di un solvente del tutto naturale. La linfa estratta con questa procedura è pura al 100%, non avendo subito alcuna trasformazione, mentre le sostanze attive rimangono intatte.

Green Native Expression esalta la natura essenziale delle piante fresche, producendo una linfa pura al 100% e composta solamente di sostanze attive proprie della pianta. Grazie a questa tecnologia brevettata, Pierre Fabre è l’unica azienda in grado di ottenere una linfa di tale livello qualitativo utilizzando piante fresche, e di rispondere così alle attese dei consumatori in cerca di prodotti più puri e naturali, ha sottolineato Bernard Fabre, Direttore del Laboratorio dei prodotti vegetali per la R&S di Pierre Fabre.

Quali elementi la rendono un’innovazione responsabile?

Per garantire e mettere in sicurezza la sua risorsa, il Gruppo si occupa direttamente di coltivare le piante seguendo i principi dell'agricoltura biologica. Le sostanze attive estratte dalle piante sono quindi perfettamente identificabili e tracciate. Le piante fresche vengono trasformate nelle vicinanze delle coltivazioni da cui provengono; questa filiera corta consente a Pierre Fabre di collaborare con partner locali e limitare l’impatto della produzione e dei suoi prodotti sull'ambiente. Green Native Expression va dunque a consolidare questa pratica ecosostenibile, poiché consente di produrre un maggior numero di principi attivi con una minor quantità di piante e di acqua e senza fare ricorso a solventi. A livello di principi attivi, Green Native Expression permette infatti di ottenere una resa superiore a quella derivante dalla spremitura o dall’estrazione con solvente.

Grazie al genio visionario del suo fondatore, farmacista e appassionato di botanica, il gruppo Pierre Fabre vanta un'esperienza di oltre 60 anni nello sviluppo di principi attivi vegetali, dalla ricerca sulle piante alla messa in coltura, passando per l'estrazione delle sostanze attive e la loro integrazione nei nostri prodotti. Con Green Native Expression abbiamo fatto un passo in avanti, sviluppando una tecnologia di estrazione che consente di risparmiare acqua e CO2 (evitando le operazioni di essiccazione) e di non ricorrere ai solventi. Si tratta di una nuova conquista per la Botanical Expertise Pierre Fabre, il percorso a marchio Pierre Fabre per lo sviluppo di principi attivi innovativi e responsabili, ha affermato Yves Barbin, Direttore del dipartimento Principi attivi vegetali per la R&S di Pierre Fabre.

Per arrivare a questa innovazione, il gruppo Pierre Fabre ha unito le forze con un partner locale, la società Bois Valor, situata a meno di 20 km dal suo impianto di estrazione di principi attivi naturali di Gaillac, nella regione del Tarn. Bois Valor si occupa delle operazioni di estrusione delle piante fresche, ottenendo estratti di alta qualità che vengono immediatamente trasferiti a Gaillac per essere filtrati e stabilizzati con la tecnologia Green Native Expression.

La nostra collaborazione con Bois Valor, azienda originaria del Tarn, è perfettamente in linea con la volontà del gruppo di stringere alleanze che contribuiscano al dinamismo economico della sua regione di provenienza e alla valorizzazione delle filiere corte, ha commentato Yves Barbin.